Greta Boldini

di the sputnik girls

Vi raccontiamo ancora un pò di Room Service e vi presentiamo Greta Boldini, è l’unione del nome di Greta Garbo, icona del cinema internazionale e del cognome di Giovanni Boldini, il grande pittore, interprete della Belle Epoque parigina. Ad aver creato questo brand sono due designer Alexander Flagella e  Michela Musco rispettivamente di 28 e 25 anni. Entrambi diplomati al Fashion Institute Polimoda di Firenze, dove si sono conosciuti. Alexander da subito sposta il suo interesse sulla pelle e il design di accessori, Michela anche grazie al master di specializzazione in sartoria d’altamoda e ricamo approfondisce quella che è la sua vocazione.

Greta Boldini è un viaggio onirico, è arte e sogno, è un insieme di sfumature che nascono da ciò che i due designer amano e sentono nell’intimo e che danno vita all’immagine e all’anima di Greta. Greta è l’immagine della donna raffinata, elegante appena sussurrata ma forte e determinata, i due designer da subito capiscono che la peculiarità della griffe sarà quella di proporre alle loro clienti un gusto ed un look senza tempo dal forte sapore artigianale e Made in Italy. Sapienti drappeggi, linee pure, coesione di glamour e veracità artigianale per la pelletteria, il tutto amalgamato dalla preziosità dei materiali sono il credo della maison. Ispirato alla sartoria anni 50′ e alle antiche botteghe romane, il workshop/atelier di Greta Boldini è non solo il luogo che ospita il prodotto dal suo processo creativo alla manifattura asrtiginale, ma anche il luogo dove ogni donna può assistere alla nascita del suo vestito o della sua borsa che accompagnerà le sue giornate.

La collezione che vi presentiamo di Greta Boldini è stata chiamata “01-Piume D’Aragosta“, fotografia di Susi Belianska con la modella Mia Temirova.

Author: Alexia Mingarelli

Annunci